Periodo estivo, periodo sornione, il ritmo delle giornate sembra più lento. Sono seduta qui fuori ad osservarli, anche loro sembrano sentire questa atmosfera.
Li guardo e penso alle motivazioni che spingono una persona a prendere un cane.
La maggior parte della gente crede che per natura il Cane sia obbediente e che sappia già come comportarsi senza bisogno di insegnarglielo.
In verità il Cane sa come vivere, come comportarsi, ma il suo atteggiamento all’interno della nostra quotidianità va educato.
I cani che vivono in modo libero e indipendente vivono in realtà diverse, o sono randagi, o sono cani da pastori, o sono quei cani che vivono in quei posti isolati lontano dal caos cittadino…
I cani che sono liberi di rapportarsi con il mondo, a mio avviso sono i più sani, sia dal punto di vista fisico che psichico. Sviluppano e formano il proprio carattere in base alle loro esperienze. Questi a mio avviso sono i veri cani. Liberi di essere se stessi.
Per quanto riguarda le convivenze cittadine, il cane va educato, ed è un passo che va fatto fin da subito, fin da cucciolo, in caso contrario crescendo potrebbe dare o manifestare comportamenti indesiderati, portando la convivenza a una vera e propria frustrazione.
Il Cane non ha bisogno solo di affetto, una cuccia calda, del buon cibo, ma necessita in primis di regole, per capire quale sia il suo posto all’interno del nuovo branco famigliare. Le regole renderanno la convivenza apprezzabile sia per la famiglia sia per il contesto sociale che lo accoglierà.

QUANDO DOBBIAMO INCOMINCIARE AD EDUCARLO???

Una BUONA EDUCAZIONE, incomincia fin da subito, ovvero dal momento in cui il cucciolo entra in famiglia. E’ un errore aspettare che il cucciolo cresca per insegnargli le prime regole. Aspettare non significa solo perdere del tempo, significa anche spendere il doppio o quasi in lezioni di recupero. In realtà la cifra e il tempo investito in un Piccolo Corso di Educazione/Addestramento Cinofilo di Base può risultare un buon investimento, risparmiandoci frustrazioni e arrabbiature.
Un bravo Addestratore/Educatore Cinofilo, oltre a insegnarvi come impartire i Comandi Base al vostro cane, si preoccupa anche di fornirvi i mezzi necessari per continuare una buona educazione anche i casa.

COERENZA E CHIAREZZA

Cos’è la Coerenza???
La Coerenza è la prima cosa che dobbiamo dare al nostro cucciolo. La Coerenza è la base per una vita serena.
Ma la Coerenza deve nascere ancor prima che il cucciolo varchi la soglia di casa. Occorre stabilire prima le regole dell’inserimento con tutti i membri della famiglia, e tutti devo rispettare le regole stabilite. Senza regole il cucciolo crescerà allo sbando, senza un ruolo preciso, e dove non ci sono regole, ci sono problemi di convivenza.

SGRIDARE CON ATTENZIONE

Ricordiamoci sempre le parole chiavi: COERENZA e CHIAREZZA.
Quando dobbiamo rimproverare un cane, lo dobbiamo fare nel momento in cui lui commette quell’azione a noi sgradita. Inutile sgridarlo dopo che l’ha commessa.
Portiamo un esempio: Il cucciolo è come i bambini piccoli, non ha il controllo della minzione e quindi va abituato gradatamente a porcare nei luoghi prestabiliti. Sta a noi capire i suoi tempi. Se lo chiudiamo per parecchie ore in casa da solo, è fisiologico che al nostro ritorno troveremo qualche pipì o cacca da pulire. Inutile sgridarlo, inutile mettergli il muso dentro, inutile sbraitare, attuando uno di questi comportamenti, andiamo a creare frustrazione nel piccolo, ma soprattutto lo allontaniamo da noi. Perdere la fiducia del proprio cane, significa perdere la sua amicizia per sempre.
Quindi in questo caso, non va sgridato, gli unici colpevoli siamo noi che l’abbiamo lasciato troppo tempo da solo. Non tutti i cani, imparano in un tempo relativamente veloce a sporcare fuori casa, o a tenere le proprie minzioni e defecazioni per lungo tempo. Ci sono alcuni cuccioli che imparano intorno ai 4 mesi mentre altri che imparano verso l’anno. Se il cane va aiutato nel giusto modo si avranno subito dei buoni risultati, le sgridate inappropriate allungano i tempi.

 LE BUONE REGOLE SONO PER SEMPRE

Le regole insegnate al cucciolo, saranno quelle regole che lo accompagneranno per tutta la vita. Il non rispettarle significherebbe creare con il tempo confusione o conflitti.

Katia Verza

 Le immagini sono coperte da COPYRIGHT. VIETATO qualsiasi utilizzo intero o parziale senza l’Esplicito Consenso da parte dell’Autore e la citazione dello stesso.